È stato firmato questa mattina il protocollo d’intesa tra CNA Abruzzo e il Collegio delle guide alpine e degli accompagnatori di media montagna.

Obiettivo dell’intesa – sottoscritta dal presidente regionale di CNA Turismo, Claudio Di Dionisio, e dal presidente regionale del Collegio delle guide alpine e degli accompagnatori di media montagna, Davide Di Giosaffatte – è quella di “contribuire a valorizzare, sviluppare e tutelare il comparto del turismo montano e delle aree interne”.

L’Abruzzo è una regione dotata di un uno straordinario patrimonio ambientale che può trasformarsi in proposta turistica mirata e vincente per tutta la regione. “Un’offerta che va affinata puntando alla costruzione di pacchetti mirati, al potenziamento di figure professionali dedicate e non improvvisate, a politiche di promozione e marketing efficaci ispirate alla continuità nel tempo, slegate da contingenze e mutamenti del quadro politico-istituzionale locale”.

L’accordo prevede anche un robusto pacchetto di proposte indirizzate ai diversi interlocutori istituzionali. Ecco così la richiesta di “promuovere le attività dell’escursionismo, arrampicata, alpinismo estivo ed invernale, sci alpinismo, freeride, quali valore aggiunto nell’offerta turistica regionale; migliorare e ottimizzazione l’accoglienza e l’organizzazione della ricettività turistica in funzione delle esigenze specifiche della clientela delle attività esperienziali; diffondere la conoscenza delle nostre attività esperienziali tra i tour operator ed operatori della ricettività turistica; coinvolgere il Collegio regionale in iniziative e progetti di carattere turistico per la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale dell’entroterra abruzzese, con particolare attenzione ai borghi e ai piccoli centri abitati di montagna, anche in forma aggregata; predisporre progetti attuativi, con l’obiettivo di intercettare finanziamenti di carattere nazionale e comunitario, con lo scopo di valorizzare le aree interne, il ripopolamento, la nascita di nuove attività e servizi connessi; valorizzare la figura professionale delle guide alpine, e quelle connesse degli accompagnatori di media montagna, con iniziative, corsi, manifestazioni, creando i presupposti per una affermazione del ruolo anche in ambiti popolari”.

Tale intesa, si inserisce nella cornice più ampia di altri accordi siglati a livelli nazionale con un grande operatore quale Air Bnb, la doppia partecipazione con proposte di filiera al TTG di Rimini; l’organizzazione del 1° Eductour e Workshop “Active Abruzzo” con la partecipazione di 12 tour operator internazionali interessati all’offerta della regione.