“Sono diventati insostenibili i ritardi con cui lo Stato trasferisce le risorse al Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato che le deve distribuire ai lavoratori in cassa integrazione”. A dichiararlo di fronte ai microfoni del Tg5 Sergio Silvestrini, segretario generale della CNA.

Il Fondo, che non è gestito dall’Inps, è stato costretto a smettere di erogare le integrazioni salariali per Covid-19 a partire dalla mensilità di maggio. Tanti piccoli imprenditori hanno cercato di aiutare economicamente i loro dipendenti nonostante le proprie difficoltà. Nelle imprese artigiane, nelle piccole imprese, infatti, s’instaurano dei rapporti umani che vanno al di là del rapporto di lavoro. “Gli imprenditori hanno fatto tutto il possibile per aiutare i propri collaboratori, ma non ce la fanno più”, ha sottolineato Silvestrini. Da qui il richiamo alle istituzioni: “Sono diventati insostenibili i ritardi con cui lo Stato trasferisce le risorse al fondo che le deve distribuire”. Ritardi che si sommano alla assoluta incertezza del quadro economico, trasformandosi in una miscela esplosiva.