“La pandemia è entrata come una bufera nelle nostre vite e nelle nostre aziende, spazzando le poche sicurezze che ancora avevamo”. Ha esordito con queste parole la confermata presidente di CNA Catania, Floriana Franceschini, all’assemblea elettiva territoriale, a cui ha partecipato anche il Segretario Generale, Sergio Silvestrini.

“Abbiamo attraversato il primo periodo del lockdown – ha continuato la presidente – vivendo una sorta di incubo, in un’atmosfera quasi irreale, increduli di fronte a una realtà spietata che ogni giorno mieteva centinaia di vittime. L’unica ancora di salvezza era l’informazione, divenuta esigenza primaria di tutti cittadini e di tutte le imprese. Un impegno è stato profuso dalla CNA Nazionale e dalla nostra territoriale, che non ha mai chiuso i battenti grazie al segretario Andrea Milazzo e ai funzionari di volta in volta disponibili, per non creare un deserto informativo attorno ai nostri associati già fortemente disorientati dalle notizie nefaste che arrivavano e bombardati da continui decreti governativi. Diciamolo chiaramente: la CNA di Catania non si è certo risparmiata: pensate che il nostro segretario ha firmato ben 1.300 accordi sindacali per circa 5.000 lavoratori al fine di attivare nel più breve tempo possibile gli aiuti previsti per i lavoratori del comparto artigiano.”

L’assemblea elettiva di CNA Catania “Ripartiamo insieme”, dedicata al tema della ripresa economica, ha visto la partecipazione del sindaco di Catania, Salvo Pogliese, del presidente regionale CNA, Nello Battiato, del segretario di CNA Catania, Andrea Milazzo.

È poi giunto il momento della tavola rotonda “Pnrr, se non ora quando?”, moderata dal giornalista Andrea Lodato, con il confronto sul tema del Piano nazionale di ripresa e resilienza e dei suoi possibili effetti per il Sud e per la Sicilia. Protagonisti, Rosario Faraci, ordinario di Economia e gestione delle imprese all’Università degli Studi di Catania, Marco Falcone, assessore regionale siciliano alle Infrastrutture e alla Mobilità, e Sergio Silvestrini, segretario generale nazionale CNA.

L’assemblea si è chiusa con le votazioni per l’elezione dei nuovi rappresentanti.

La confermata presidente, Floriana Franceschini, sarà affiancata da una squadra composta da Dario D’Arrigo, Massimiliano Guccione, Vincenzo Maccarrone, Andrea Maione.