Si è aperta a Milano presso il MiCo – Milano Convention Centre – la terza edizione dell’Italia Africa Business Week (IABW).

In linea con le scorse edizioni, il forum è multilingue e multilivello, un’occasione offerta agli imprenditori italiani e africani di incontrarsi e costruire nuove relazioni economiche basate sulla conoscenza reciproca. Sostenibilità, industria 4.0 e start-up innovative ad alto valore di crescita saranno i temi al centro dell’edizione 2019 del forum.

CNA anche quest’anno ha confermato il patrocinio alla manifestazione perché crede fortemente nei vantaggi reciproci che possono emergere attraverso un dialogo costante e aperto tra il mondo imprenditoriale italiano e quello africano.

Alla giornata di apertura sono intervenuti, tra gli altri, Emanuela Del Re, vice ministro degli Esteri; Harouna Kabore, ministro dell’Industria e del Commercio del Burkina Faso, e Stefania Milo, vicepresidente nazionale CNA.

“L’Italia risulta essere, a livello globale, il terzo investitore in Africa e il primo tra gli europei – ha sottolineato il vice ministro Del Re – Inoltre, il nostro Paese ha registrato un importante aumento del tasso di export verso l’Africa, un continente che conta su una classe media di circa 300 milioni di cittadini”.

Per Stefania Milo “Il continente africano si trova in una posizione geografica strategica per l’Italia. Inoltre è significativo il fatto che il tessuto economico dei Paesi che ne fanno parte è composto prevalentemente da micro e piccole imprese. Anche il rapporto con la diaspora è particolarmente rilevante: sono circa 2mila gli imprenditori di origine africana associati a CNA, una realtà, quella degli africani nel Belpaese, che si sente integrata e apprezza la qualità delle nostre produzioni e del nostro sistema”.