Nell’epoca del digitale e dello smart working, in cui gli scambi lavorativi avvengono sempre più frequentemente dietro un Pc, “CNA punta al contatto umano, offrendo, con eventi come quello di questa sera, l’opportunità alle imprese di conoscersi dal vivo e fare squadra con le imprese locali. Un recente sondaggio promosso da CNA ha dimostrato che per i giovani imprenditori il bene più importante, quando si lancia un progetto aziendale, è proprio la relazione con altri imprenditori, con cui condividere dubbi, problemi, idee e progetti”. È quanto sottolinea Marco Vicentini, presidente nazionale dei Giovani Imprenditori CNA, parlando di “Eat to Meet”, un format ormai consolidato, ideato dai giovani imprenditori CNA di Ferrara, che viene riproposto con successo dal 2014 e che ha ormai assunto carattere nazionale. La formula della serata è ormai rodata, ed è quella dello speed date dinner: imprenditrici e imprenditori, una decina di persone per ogni tavolo, si incontrano per il tempo di una portata, poi al variare di ogni pietanza, ognuno cambia tavolo e commensali, aumentando la possibilità di conoscere nuovi possibili clienti, fornitori, supporter o partner.

Un evento che permette agli imprenditori di incontrarsi, stringere affari e fare business in modo non convenzionale.

L’edizione di quest’anno si è svolta, come ormai da consuetudine, al Palazzo della Racchetta di Ferrara e ha visto la partecipazione di oltre 90 imprenditori non solo giovani. Infatti, questa formula di BtoB raccoglie sempre più l’interesse anche di imprenditori “over”.

Il risultato come sempre è assicurato e giustifica il claim della serata “Gli affari migliori si fanno a tavola”.

Alla serata hanno partecipato le assessore del comune di Ferrara Angela Travagli (Attività Produttive) e Micol Guerrini (Politiche Giovanili). L’assemblea legislativa dell’Emilia Romagna era rappresentata dalla consigliera Marcella Zappaterra. Per la camera di commercio era presente il presidente Paolo Govoni. Hanno partecipato alla serata il vicepresidente di CNA Ferrara, Matteo Fabbri, e il direttore, Diego Benatti.

Quest’anno la serata, organizzata da CNA Giovani Imprenditori con la collaborazione di Ecipar, ha beneficiato del contributo di UniCredit, che ha deciso così di sottolineare una volta di più la propria attenzione verso il mondo imprenditoriale ferrarese.