“Occorre sostenere le imprese artigiane liguri che investono nella propria attività con benefici indiretti sul tessuto conomico, sull’occupazione e sulla tecnologia” commenta Massimo Giacchetta, presidente di CNA Liguria, accogliendo positivamente la notizia dello stanziamento da parte della regione di 9,5 milioni di euro di risorse comunitarie.

L’artigianato rappresenta un terzo del tessuto produttivo ligure. Un settore che, soprattutto in un momento di difficoltà che stiamo vivendo, occorre sostenere con iniziative di carattere promozionale e con strumenti di accesso al credito, che incentivino gli investimenti da parte delle imprese.

La misura regionale, più ingente rispetto alla dotazione finanziaria passata dello stesso strumento finanziario, prevede investimenti con contributi a fondo perduto e con un sistema di garanzie.

Il nuovo strumento avrà una retroattività per garantire la continuità dei finanziamenti, vista la precedente sospensione dal 5 agosto 2019 a causa dell’impossibilità di prorogare la precedente misura. Con questo atto,  la regione Liguria affida la gestione di questi fondi dedicati al comparto dell’artigianato che si stimano sufficienti per il prossimo triennio.

Per tutte le informazioni, contattare CNA.