“L’odontotecnico di fronte alle sfide del mercato globale…”  è il titolo del seminario che si è tenuto a Palermo presso l’I.I.S.S. Ernesto Ascione promosso da CNA SNO che si è svolto venerdì 13 dicembre. Nel corso dell’evento è stato affrontato, in particolare, il campo di applicazione del nuovo regolamento europeo su dispositivi medici e la relativa dichiarazione di conformità di cui al MDR 745/2017.

Innovazione ed esperienza sono state le parole al centro del seminario. L’odontotecnico è un vero e proprio protagonista nella filiera del dentale e del benessere che rappresenta un settore tra i più coinvolti dalla rivoluzione digitale e dall’innovazione tecnologica.

Al centro dei temi che interessano il settore le novità introdotte dal nuovo regolamento europeo in materia di dispositivi medici si configura una vera e propria rivoluzione, soprattutto nell’ambito odontotecnico. Il regolamento europeo ha come obiettivo quello di elevare i livelli di salute e sicurezza per gli utenti finali.

Un obiettivo, secondo CNA SNO, che presuppone il riconoscimento, di fatto, del ruolo dell’odontotecnico nell’ambito delle figure professionali della sanità e, nello specifico, della filiera del dentale. Riconoscimento che ancora manca nella normativa nazionale.

Il regolamento, infatti, innova l’approccio normativo intervenendo con particolare forza su alcuni elementi chiave: la procedura di valutazione della conformità; l’indagine e la valutazione clinica; la vigilanza e la sorveglianza del mercato; la trasparenza e la rintracciabilità dei dispositivi.

Una qualità a garanzia del paziente che può essere assicurata anche nel futuro dal massimo livello dal grado di professionalità e competenza raggiunto dagli odontotecnici italiani.