“Focus Egitto: scenari, sviluppo della cooperazione e opportunità per le nostre imprese”. Questo il tema principe del webinar dell’Istituto Mediterraneo per l’Asia e l’Africa che si è tenuto ieri, 2 dicembre, a partire dalle 16.30, moderato da Vincenzo Valenti, segretario generale Ismaa, e al quale hanno partecipato, tra tutti, Giampaolo Cantini, ambasciatore d’Italia al Cairo e in rappresentanza di CNA, la vice presidente CNA Politiche per l’internazionalizzazione, Roberta Datteri.

Questo webinar si aggiunge alle molteplici iniziative che Ismaa ha attivato da diversi anni con l’Egitto, grazie a stretti rapporti di collaborazione che hanno permesso a centinaia di imprese ed operatori di partecipare a conferenze, missioni, business forum, workshop, b2b meetings, accordi e molti altri progetti.

Il rilancio economico del nostro Paese ai tempi di Covid-19 ha sicuro bisogno di sostegni e incentivi per la ripartenza. In questo ambito il Governo, a partire dal decreto “Cura Italia” fino alla Legge di Bilancio 2021, ha introdotto una serie di provvedimenti per rilanciare l’export e il processo di internazionalizzazione delle imprese.

“Viste le difficoltà del mercato interno, sarà fondamentale – ha affermato la vice presidente Datteri – utilizzare al meglio le opportunità offerte attraverso misure ed interventi a livello europeo, ma soprattutto quegli strumenti e risorse messe in campo dal nostro Governo con il Patto per l ‘Export. Il Mediterraneo, e con esso ovviamente le regioni che lo abbracciano, devono ambire ad un rilancio, ad una nuova era, tornando ad essere sempre di più un bacino allargato, di Paesi, economie, culture, in grado di dialogare collaborare, cooperare, crescere”.

“In questo ambito – ha aggiunto Datteri – l’Italia non potrà che essere partner ideale per un Paese come l’Egitto, da sempre interlocutore importante in molteplici settori”.

“Gli sforzi messi in campo dal Governo egiziano per rendere l’Egitto uno stato economicamente affidabile, stabile e forte – ha concluso la Vice Presidente CNA – ci danno segnali molto incoraggianti, non solo per mantenere, ma per incrementare e migliorare i rapporti bilaterali, in una strategia win win”.

Clicca qui per leggere altre notizie della categoria.