Dare forza e valore alle piccole produzioni cinematografiche del territorio regionale e rilanciare un settore rilevante che rappresenta un segmento vitale dell’industria abruzzese. Sono questi i principali obiettivi di CNA Cinema e Audiovisivo Abruzzo, il quindicesimo raggruppamento di interesse regionale costituito domenica scorsa nel corso di una video-conferenza promossa dai coordinatori di CNA Cinema regionale e nazionale Mirco Mirabilio e Sabina Russillo. Diversi i registi e produttori presenti all’incontro tra i quali Stefano Chiavarini e Walter Nanni. Con loro hanno partecipato anche i rappresentanti di aziende specializzate del settore, come ad esempio “Il Varco Cinema”, “Piroetta srl”, “Peperonitto Film”, “Visioni Future”, “Esprit Film”, “Wide open Co-Working”, “L’idea di Cleves”, “Blumagma”, “Cineforum Teramo”, con Lorenzo Pallotta, Ivano La Pergola.

Presenti all’appuntamento, come ospiti, anche il direttore del teatro Marrucino di Chieti, Cesare Di Martino, e il sindaco di Casoli, Massimo Tiberini.
Diverse le idee in campo per contribuire al rilancio del cinema. Tra i punti di intervento prioritari, segnati sull’agenda di CNA Cinema Abruzzo, c’è il rilancio del ruolo di strutture ritenute di interesse strategico per il mondo della cinematografia abruzzese, quale la Film Commission regionale. Ma ci sono poi altri settori a cui volgere lo sguardo per un’attenta e adeguata campagna di valorizzazione come le politiche di promozione e marketing territoriale e l’utilizzo dei bandi europei. Infine c’è stato spazio anche per le designazioni. In attesa della ratifica congressuale, gli associati CNA presenti all’incontro hanno infatti eletto i loro portavoce: Anna Paolini della “Peperonitto Film” e il regista e produttore cinematografico, Stefano Chiavarini.