Il progetto ‘Riqualifichiamo l’Italia’ promosso da CNA nato proprio in Sicilia, dove si è già attestato il primato nei lavori con agevolazioni eco e sismabonus, ha raggiunto la provincia di Enna, cuore della Sicilia centrale.

Nel comune di Villarosa si è svolta lo scorso sabato l’inaugurazione del cantiere “SAMIC”, il primo di una lunga serie di lavori già pronti nel territorio e su tutti comuni del capoluogo di provincia più alto d’Italia che porteranno investimenti in provincia per decine di milioni attraverso le agevolazioni 110%.

Grazie alla collaborazione con il consorzio ennese CIPAE le imprese vengono supportate sia tecnicamente che finanziariamente fino al completamento dei lavori, così le piccole e medie imprese possono accedere a lavori dai quali altrimenti sarebbero tagliate fuori.

Sono diverse le imprese pronte a iniziare lavori importanti e molte si stanno avvicinando al sistema. Il cantiere SAMIC, nato grazie al l’impegno dell’architetto Salvatore Spallina e dell’Amministratore Dario Scarlata, finanzierà lavori per circa 1 milione e trecento mila euro che saranno realizzati dall’impresa Gallina srls.

Presenti all’inaugurazione anche il Sindaco di Villarosa Giuseppe Fasciana, il presidente del CIPAE Roberto Nasca e i vertici di CNA Enna, Filippo Scivoli, Stefano Rizzo e Angelo Scalzo.

Nei prossimi giorni saranno pronti diversi cantieri, ad Enna ma non solo. Un importante segnale per il futuro delle imprese e per la riqualificazione dei comuni, considerando il beneficio in termini di consumi che ne avranno cittadini e ambiente.

Alla luce di ciò, appare alquanto surreale la resistenza che si registra per la proroga della misura la cui scadenza è tutt’oggi prevista per giugno 2021: tempi molto stretti rischiano di escludere molti cittadini.

Clicca qui per leggere la notizia sul primo cantiere superbonus 110%.