Finalmente una buona notizia per le librerie indipendenti. Almeno per quelle del Lazio.

La regione Lazio ha pubblicato il bando che prevede tre milioni di euro per sostenere i luoghi della cultura della regione di fronte alle sfide dell’innovazione imposte dal nuovo contesto economico e tecnologico, con contributi a fondo perduto fino a 100mila euro per gli investimenti green (ristrutturazioni con diagnosi energetica) e digitali di cinema, teatri e librerie indipendenti.

Considerando l’inizio dell’anno funesto per le librerie italiane, con la città di Roma in testa, che in un solo mese ha visto la chiusura di due centralissime librerie della catena “Feltrinelli”. Non solo. Già negli scorsi mesi la Capitale ha perso una serie di librerie storiche, proseguendo la scia negativa che dura ormai da dieci anni: 223 attività librarie hanno abbassato le saracinesche. Effetti di globalizzazione e vendite online, che vedono sempre più l’offerta culturale viaggiare sui canali del commercio elettronico.

Il bando “Teatri, librerie e cinema verdi e digitali” è rivolto alle micro, piccole e medie imprese e ai liberi professionisti che siano gestori o titolari di sale cinematografiche, teatri e librerie indipendenti, ed è volto al rafforzamento di tali attività per favorire un’attività più rispettosa dell’ambiente e l’adozione di tecnologie digitali in grado anche di ampliare e migliorare l’esperienza dei consumatori.

Le risorse saranno così divise: due milioni di euro saranno destinati a investimenti in tecnologie digitali e un milione sugli investimenti per l’efficienza energetica.

La procedura online di presentazione delle domande si chiuderà il 16 marzo 2020 alle ore 12.