E’ stato inaugurato lo scorso lunedì 7 dicembre in via della Conciliazione a Palermo il primo cantiere superbonus 110%. Si tratta del primo intervento di riqualificazione globale di un edificio che beneficerà della cessione del credito di imposta superbonus 110% introdotto dal Decreto Rilancio e dalla successiva conversione nella Legge 77/2020. La cessione del credito darà la possibilità a 60 famiglie di effettuare un intervento del valore complessivo di oltre 4 milioni, a costo zero per i condòmini.

Un successo targato CNA che attraverso CNA Costruzioni ha costituito ‘Riqualifichiamo l’Italia’: una rete nazionale di consorzi territoriali. Un successo anche per tutte le imprese artigiane e le PMI del settore, che dimostrano, nei fatti, la capacità di essere protagoniste nel mercato della riqualificazione, non solo energetica, degli edifici. Si parte, quindi, da Palermo, ma la rete ‘Riqualifichiamo l’Italia’ ha già un portafoglio ordini che riguarda l’intero Paese.

Alla cerimonia di inaugurazione, organizzata da CNA Palermo con CNA Costruzioni, oltre alle tante personalità di rilievo del territorio erano presenti il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Giancarlo Cancelleri e il vicepresidente della Regione Siciliana Prof. On. Gaetano Armao.

Il Progetto apripista nel capoluogo siciliano, promosso da CNA Palermo in partnership con ENI Gas e Luce ed Harley & Dikkinson, e realizzato da Consorzio CAEC attraverso l’impresa socia Filippo Di Maggio, consisterà di interventi di consolidamento sismico e riqualificazione energetica dell’involucro dell’edificio e della realizzazione di un impianto centralizzato con solare termico. A queste lavorazioni saranno abbinati gli interventi di realizzazione di un impianto fotovoltaico che alimenterà gli impianti centralizzati e di installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche.

Per leggere altre notizie sullo stesso argomento clicca qui.