Oggi, venerdì 8 maggio, chi acquista il “Corriere della Sera” riceve in omaggio una mascherina protettiva di tipo chirurgico.

I dispositivi sono prodotti da aziende del network formato da CNA Federmoda – Confindustria Moda – Sportello Amianto Nazionale con il contributo tecnico di PwC. Si tratta di prodotti 100%made in Italy di imprese del settore della moda che hanno riconvertito la loro produzione in mascherine.

Il progetto ideato da CNA Federmoda, Confindustria Moda e Sportello Amianto è nato già verso la metà di marzo, quando ancora si era in piena emergenza Coronavirus, e l’impennata di richieste per le mascherine aveva fatto sì che queste scarseggiassero.

È così che CNA Federmoda e Confindustria Moda hanno poi lanciato una call verso i propri associati per la raccolta di manifestazioni d’interesse per collaborare nella produzione di mascherine o altri dispositivi di protezione individuale per aiutare a superare la carenza di disponibilità.
Grazie a PwC Italia l’appello è stato amplificato attraverso i social network e in pochi giorni sono pervenute oltre 200 candidature.

Dal 4 maggio è iniziata la fase 2 e con essa l’obbligo di indossare le mascherine, che cominciano però nuovamente a scarseggiare.

Anche per questo, il “Corriere della Sera” ha deciso di regalare ai propri lettori quelle di tipo chirurgico.