“In coerenza con gli itinerari nella Venezia artigiana che abbiamo già proposto in passato, Venice Travel mira a mettere in campo un’offerta integrata tra artigianato, commercio e tipicità enogastronomiche, proponendo al turista un approccio sostenibile, “lento” e di qualità”, spiega il segretario della CNA lagunare, Roberto Paladini.

Sei itinerari che coinvolgono oltre 100 imprese altamente rappresentative del territorio lagunare, che valorizzano il “saper fare” artigiano ed enogastronomico: gioielli e bigiotteria; maschere; specialità culinarie; gondola; Murano; Burano. Una selezione suggestiva di attività che esprimono identità e cultura, eccellenze locali che cambiano il modo di presentare Venezia, dando vita a una scoperta nuova, a un feeling inedito tra il turista, le calli e i campielli. Questa è l’offerta proposta da Venice Travel, il nuovo progetto messo a punto dalla CNA del Centro Storico – realizzato con il sostegno della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, la collaborazione del Comune di Venezia, e la partnership delle associazioni Venezia Da Vivere e Ca’ Foscari Alumni – che si propone di raccontare la città con dei percorsi scanditi dalle antiche botteghe e dal fascino dei suoi mestieri tradizionali.

“Si tratta – prosegue Paladini – di un progetto che attinge in modo cospicuo alle opportunità offerte dall’innovazione, giocando la carta dei contenuti digitali: video esperienziali con sottofondo musicale, video interviste, post per i social network, mappe scaricabili dal sito di supporto e stampabili, ma anche informazioni georeferenziate per aiutare l’orientamento del visitatore”.

Il tutto andrà a integrarsi nella macro progettualità Venice Original, la piattaforma dell’artigianato artistico e tradizionale di Venezia, che sarà on line con la fase test da gennaio 2021 e con l’avvio ufficiale entro febbraio.

“Crediamo – dice ancora il segretario CNA – che questo progetto possa contribuire in modo significativo a dare una nuova prospettiva alle eccellenze locali, che potranno essere individuate dal visitatore in modo maggiormente efficace grazie al lavoro di storytelling e di georeferenziazione. E i benefici diretti, questo il nostro auspicio, potranno essere tangibili già con lo shopping natalizio.”

Triplice la funzione che ci si attende dai contenuti digitali. “Anzitutto – argomenta Roberto Paladini – realizzare, con i video-storytelling, una presentazione degli itinerari sviluppati; in secondo luogo mettere a sistema – mediante un sito internet di riferimento e una piattaforma comune – le oltre 100 imprese artigiane che nell’ultimo triennio la CNA, in collaborazione con Comune e  Camera di Commercio, è riuscita a coinvolgere in vari progetti di promozione e riqualificazione urbana, innovandone l’impatto promozionale sul mercato nazionale e internazionale; da ultimo, rendere più efficace il posizionamento su Google maps di tutte le imprese coinvolte”.

Un’attività mediante la quale vengono tra l’altro favorite l’aggregazione tra imprese e la sinergia con il sistema pubblico.

Percorsi, video, mappe e materiali di progetto sono già online sul sito, e saranno prenotabili a partire da marzo 2021 con visite esperienziali condotte insieme a guide locali abilitate e coordinate dall’associazione no profit PromoGuide Venezia, anche tramite il portale BestVeniceGuides.